Geotermia

Geotermia
Geotermia a bassa entalpia

Leggi tutto

Pompe di calore

Pompe di calore
pompe di calore geotermiche

Leggi tutto

Energie rinnovabili

Energie rinnovabili
Produzione energie rinnovabili

Leggi tutto

Consulenza

Consulenza
riqualificazione energetica

Leggi tutto

Energy Saver Group
Certificazione energetica
Geotermia
Energie rinnovabili
Pompe di calore

Geotermia a bassa entalpia

La geotermia a bassa entalpia è una fonte di energia e risparmio inesauribile in quanto capace di sfruttare il calore naturale della terra e rappresenta oggi la tecnica di climatizzazione più efficiente ed ecologica presente nel mercato. Con la geotermia a bassa entalpia è possibile riscaldare o rendere più freschi gli edifici, oltre ad ottenere acqua calda sanitaria. La temperatura del sottosuolo è pressoché costante (in Italia oscilla fra i 12 e i 14°C). In generale, questa temperatura si mantiene costante a partire da 10 m fino a 100 m di profondità (il primo strato risente delle escursioni termiche giorno/notte-estate/inverno). La temperatura del suolo aumenta man mano che si scende in profondità, al di sotto di 100 m la temperatura inizia a salire intorno ai 3 gradi per ogni 100 m di profondità. In alcune particolari zone la temperatura è leggermente più alta della media, ad esempio a causa di fenomeni vulcanici o tettonici. In queste zone calde l'energia può essere facilmente recuperata anche a basse profondità. Con la geotermia a bassa entalpia è dunque possibile sfruttare l’energia gratuita presente nell'ambiente in modo consapevole ed efficiente favorendo nel contempo il risparmio energetico e l'eco sostenibilità. La geotermia a bassa entalpia consente di ridurre i consumi energetici, garantendo un risparmio nei costi di gestione variabile tra il 50 e l'80 per cento rispetto ad impianti realizzati a metano, gasolio o gpl. Gli impianti geotermici a bassa entalpia (oppure la geotermia) godono di forti incentivi e detrazioni fiscali, poiché rientrano fra gli interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili (Legge Finanziaria 296/2006 e ss.mm.). L’impianto geotermico a bassa entalpia (oppure la geotermia) può essere previsto già in sede di progettazione di nuovi edifici, che installato in case già esistenti in un contesto di riqualificazione energetica. Gli impianti geotermici a bassa entalpia (oppure la geotermia) sono un investimento sicuro e duraturo; hanno un ciclo di vita molto più lungo degli impianti tradizionali e sono garantiti per durare a lungo. Il grande vantaggio degli impianti geotermici a bassa entalpia (oppure la geotermia) è che svolgono tre funzioni normalmente demandate a più apparecchi:

  • acqua calda per il riscaldamento invernale (caldaia);
  • acqua calda per doccia e usi sanitari (caldaia);
  • acqua fredda per raffreddare durante l’estate (climatizzatore).

L’extracosto derivante dall’installazione di un impianto geotermico a bassa entalpia è facilmente ammortizzabile in quanto se consideriamo una sua installazione in una casa singola da 150 mq e, ipotizzando come alternativa l’utilizzo di gas metano per il riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria e che la casa venga anche raffrescata durante il periodo estivo, si avrebbe un costo per un impianto tradizionale pari a: caldaia a condensazione 3.500 €; canna fumaria/tubazione gas 1.500 €; gruppo/i frigo esterni 4.500 €; regolazioni 2.000 €.

Ammortamento: Costo impianto geotermico = 20.000 €; Costo impianto tradizionale = 11.500 €; Extra costo = 8.500 €; Risparmio annuo = 1.500 €; Ammortamento = 8.500/ 1.500 = 5,6 anni.

Tale dato è assolutamente medio ed indicativo; nella realtà, per la tipologia di impianto considerata, si osserva un ammortamento che va dai 4 ai 6 anni. Nel caso invece venga considerato l’utilizzo di gas GPL oppure gasolio il tempo di ammortamento viene addirittura dimezzato.

La geotermia a bassa entalpia è un sistema sicuro per la salute e per l'ambiente; non ci sono emissioni dirette nell'aria, produzione di CO2 né polveri sottili.  Non ci sono rischi di perdite di monossido di carbonio e/o di fuoriuscita di gas. Gli impianti geotermici a bassa entalpia (oppure la geotermia) sono comodi e affidabili in quanto:

  • la gestione richiede solamente rari interventi di manutenzione sulla pompa di calore;
  • non è necessario un locale tecnico dedicato.

La geotermia a bassa entalpia è una fonte di energia GRATUITA, INESAURIBILE, disponibile 24 ORE AL GIORNO per 365 GIORNI ALL'ANNO.

Energy Saver Group S.r.l. 2015 © Tutti i diritti riservati | Perugia P.IVA 02938890544

Via Quintino Sella, 12 - 06131 PERUGIA - Tel./Fax 075.5006170 - Mob. +39 3477572758